SOLO SHOW

2005, DIESELWALL, Milano, Colonne di San Lorenzo, Premio di Arte Temporanea

"Ho voluto rendere interattivo il muro, conferirgli la possibilità di rappresentare chi vorrà interagire con lui. I due monosillabi a caratteri cubitali, che dominano la parete, sono a disposizione degli avventori della piazza. Chi è disposto a mettersi in gioco, a porsi delle domande, può schiacciare un bottone e palesare tramite il muro la propria risposta, scegliendo di illuminare il SÍ piuttosto che il NO. La domanda non è importante, la domanda ha il diritto di rimanere nella testa e nel cuore di chi la formula. Ciò che fa la differenza per il muro è la risposta. Il muro diventa così il nostro specchio; ci permette di rispondere senza pudore alle nostre domande, che rimangono silenziose, protette, semplicemente schiacciando un pulsante. Visualizzare la nostra risposta illuminata ci permette di viverla, di prenderne le distanze e ci dà la possibilità di farci vedere dagli altri, di esserci. Rispondo, ergo sono."